Centro Studi e Ricerche “Ermete Ronchi”
REGOLAMENTO di ATTUAZIONE

Art. 1. Compito primario
Il Centro Studi e Ricerche COIRAG è un organismo specializzato che ha le finalità di proporre, favorire e coordinare iniziative atte a promuovere studi e ricerche sulle tematiche scientifico-culturali della COIRAG. Sul piano interno ha il compito di promuovere la comunicazione e l’interazione tra i diversi modelli culturali presenti nella COIRAG e di studiare iniziative in collaborazione tra le Associazioni OC, che valorizzino le diverse e specifiche identità. Sul piano esterno ha il compito di promuovere la realizzazione di scambi scientifici e professionali con chi (istituzioni o singoli professionisti) intende partecipare o collaborare su temi di interesse COIRAG.
 
Art. 2. Composizione
1. Il Centro Studi e Ricerche (CSR) è formato:
a)      da un Direttore eletto dall'Assemblea COIRAG e che dura in carica tre anni;
b)     dal Presidente COIRAG in carica, che ne è membro di diritto, o da un suo delegato; da un membro di ciascuna OC Coirag, a nomina triennale; tale nomina andrà comunicata in forma scritta – anche in formato digitale-  al Direttore CSR dal Presidente in carica dell'OC medesima;
c)      dal Preside della Scuola, o suo delegato;
d)     dal Direttore della Rivista o suo delegato;
e)      dal Direttore dell’Agenzia Formativa o suo delegato;
f)       Dai soci Coirag che sono referenti dei progetti di studio e ricerca CSR attivate o da attivare, oppure da loro delegati scelti tra i soci
2. Possono partecipare al CSR, stante accordo in seno al CSR e ratifica del Consiglio Esecutivo (C.E.) professionisti esterni alla Coirag in qualità di collaboratori a specifiche attività di studio e di ricerca, su nomina del Direttore.
3 Possono partecipare alle riunioni del CSR coloro che sono interessati alle suddette attività di ricerca.
 
Art. 3. Criteri di funzionamento interno
      a)      Il CSR si riunisce in sessione plenaria su convocazione del suo Direttore almeno tre volte l'anno.
b)     La convocazione avviene a cura del Direttore a mezzo comunicazione diretta all'indirizzo e-mail privato ai membri CSR indicati dall’art. 2;
c)      La riunione è valida qualunque sia il numero dei partecipanti rappresentanti OC e può validamente deliberare trascorsa mezz'ora dall'ora fissata per l'inizio della riunione. Nel caso di reiterate assenze di membri rappresentanti di OC, verrà preso contatto con il presidente della OC medesima per averne chiarimenti.
d)     Il rappresentante di OC in seno al CSR, in caso di sua assenza o impedimento alla partecipazione ad una riunione, può delegare altro membro della sua OC in accordo con il suo Presidente, dandone avviso al Direttore CSR. La delega è vincolata alle seguenti condizioni:
–     comunicazione in forma scritta;
–    impegno a fornire al delegato ogni opportuno elemento perché questi possa partecipare utilmente ai lavori del CSR;
–        a riunione avvenuta, impegno a raccordarsi con il delegato così da rendere possibile un buon livello di coordinamento con il membro titolare e con la sua OC.
       –       I costi sostenuti dal rappresentante OC per la partecipazione alle attività istituzionali del CSR sono a carico della singola OC;
   e)      Il Direttore del CSR nomina un Vice Direttore e un Segretario;
  f)       Di ogni riunione verrà stilato apposito verbale a cura del Segretario del CSR; dopo l'approvazione del verbale, da effettuarsi ad inizio della seduta successiva, lo stesso verrà messo a disposizione di tutti gli associati di OC COIRAG attraverso la sua pubblicazione nella sezione protetta CSR del sito web coirag.
 
Art. 4. Diritto di voto
Hanno diritto di voto i membri CSR indicati con le lettere a, b, e c dell’art. 2. In caso di parità prevale il voto del Direttore del CSR.
 
Art. 5. Organigramma
L’elenco dei nominativi dei membri del CSR con l’indicazione delle loro responsabilità di ruolo verrà tenuto aggiornato in apposita sezione del sito web di COIRAG e verrà annualmente comunicato al C.E. e all’Assemblea.
 
Art. 6. Criteri relativi al patrocinio delle iniziative culturali, formative e scientifiche
1. Le iniziative culturali, formative e scientifiche sono patrocinabili sulla base dei seguenti criteri:
a)      La richiesta di patrocinio deve essere inviata al Direttore CSR utilizzando l’apposita maschera che si trova nella sezione CSR del sito unitamente al programma di massima dell'iniziativa;
b)     l'organizzazione richiedente potrà invitare all'iniziativa – a sue spese – un membro CSR (preferibilmente di altra OC rispetto a chi ha presentato l’iniziativa) in modo che questi possa intervenire (possibilmente come relatore o anche per porgere il saluto CSR) e in seguito dovrà inviare al CSR un feedback dell’iniziativa con una breve scheda scritta; il CSR provvederà a metterla on line nell'area pubblica della sezione del CSR del sito ufficiale COIRAG
c)      La richiesta viene esaminata e discussa in occasione della prima riunione del CSR, che la vota sentito il parere del Direttore del CSR; è facoltà del direttore concedere il patrocinio se i tempi si rivelassero non compatibili con l’attuazione dell’iniziativa.
d)     In caso di approvazione, l'organizzazione proponente deve impegnarsi ad inserire nel depliant cartaceo e digitale dell'iniziativa, la dizione "Con il Patrocinio del Centro Studi e Ricerche COIRAG “Ermete Ronchi” – www.coirag.org"

2. Qualora non sia prevista una riunione del CSR in tempo utile e ricorrono caratteri di urgenza vale quanto segue:
a)      se il patrocinio CSR viene richiesto per una iniziativa promossa da una associazione O.C., o da almeno tre soci individuali COIRAG, fatti salvi i requisiti di cui al punto 1) e 2), il patrocinio è concesso direttamente dal Direttore CSR che ne darà comunicazione alla prima riunione del CSR.
b)     se l’iniziativa proviene da terzi ci deve essere almeno un Presidente di O.C. COIRAG che la appoggi. Il Direttore CSR, verificati i requisiti di cui sopra disporrà o meno l'attribuzione del patrocinio CSR dandone poi comunicazione al CSR, in occasione, della sua prima riunione, sentito il parere dell’esecutivo
 
Art. 7. Criteri relativi alla promozione e all'accreditamento di studi e ricerche COIRAG
1. Il lavoro di studio e ricerca del Centro Studi e Ricerche COIRAG potrà assumere una delle seguenti configurazioni:
·        Studio e ricerca COIRAG
·        Studio e ricerca promossi e gestiti da terzi e di cui il CSR è partner;
2. Qualunque progetto di attività di Studio o Ricerca, per potersi definire come progetto CSR – Coirag dovrà essere esplicitamente approvato dal CSR.
3. Le ricerche, per essere esaminate dal CSR, dovranno essere presentate esclusivamente in forma scritta, anche per gradi successivi, tenendo conto delle norme per lo svolgimento delle ricerche.
4. I gruppi di ricerca CSR che intendono sviluppare attività esterne al gruppo stesso coinvolgendo terzi e in particolare le OC COIRAG o gli organismi specializzati COIRAG, qualora dette attività non siano state descritte e deliberate in sede di approvazione del progetto, devono ottenere esplicita autorizzazione dal CSR.
 
Art. 8. Supporto alla ricerca, comunicazione e diffusione dei risultati.
1. Al fine di contribuire allo sviluppo di una cultura di interesse per lo studio e la ricerca in COIRAG, il coordinatore di un progetto di ricerca, una volta approvata una certa fase del progetto da lui propostosi impegna , in concerto con il Direttore CSR, a darne pubblico avviso ai soci individuali, ai soci COIRAG e ai terzi, con le modalità ritenute più opportune e in particolare:
nella sezione CSR “studio e ricerca” del sito COIRAG e utilizzando gli strumenti informatici ritenuti idonei allo scopo

2. I coordinatori dei gruppi di ricerca si impegnano a mantenere aggiornato il CSR con le notizie essenziali relative all’andamento dei lavori di ricerca, delle fasi di avanzamento degli stessi, nonché dei risultati ottenuti. Ogni decisione di rendere pubblico l'esito parziale o finale di una ricerca di livello CSR-COIRAG è soggetta a preventiva delibera CSR su iniziativa del responsabile della ricerca. A tal fine il coordinatore fornirà al Direttore e, suo tramite, ai membri CSR, copia del materiale di ricerca che intende rendere pubblico.

3. Il CSR valuterà la possibilità di pubblicare notizie utili in apposito spazio web di supporto alla ricerca sia in area pubblica che in area riservata ai membri di particolari gruppi di ricerca. Per fruire di tale servizio il coordinatore del gruppo di ricerca a ciò interessato dovrà farne esplicita richiesta. Nel caso si renda necessario creare software ad hoc dovranno essere indicate le fonti di finanziamento.
 
Art. 9. Rapporti con altri organi specializzati COIRAG (Scuola e Rivista e Agenzia formativa)
In una logica di migliore coordinamento globale e di progressiva proficua interazione tra le varie attività specializzate COIRAG il Preside, il Direttore della Rivista e il Direttore dell’Agenzia Formativa sono invitati a partecipare alle riunioni CSR, anche attraverso loro delegati o in altre forme ritenute idonee, con l’obiettivo di contribuire al lavoro istituzionale di Studio e Ricerca a partire dal loro specifico vertice di osservazione e operatività.
 
Art. 10. Rapporti con il Consiglio Esecutivo
Per gli aspetti di programmazione generale, di amministrazione ordinaria e straordinaria il CSR ha come interlocutore immediato il Consiglio Esecutivo. Il C.E. a sua volta, nell'ambito della sua funzione coordinatrice delle attività della COIRAG, avrà il compito di far pervenire i lavori del CSR – tramite il suo Direttore – all’Assemblea.
 
Art. 11. Rapporti con l’Assemblea
In osservanza a quanto indicato all’art. 11 il Direttore CSR presenta periodicamente all’assemblea COIRAG le linee guida di supporto e sviluppo dello Studio e Ricerca in COIRAG, nonché elementi di valutazione delle attività in atto.