Obiettivo generale del Workshop è quello di comprendere la struttura culturale del mondo che evolve: come si trasforma quel mondo con il quale la psicoterapia deve dialogare e dal quale deve partire. In altre parole, i temi che il processo del workshop attraversa sono temi attuali: come oggi si apprende, come guardare attraverso le dinamiche di gruppo non solo la realtà sociale, ma anche il funzionamento del ‘soggetto’; cos’è oggi il processo di soggettivazione; di che natura è, oggigiorno, il rapporto tra il soggetto e gli altri soggetti e tra soggetto e società. 

    All’interno del dispositivo ciò che s’intende considerare come focus privilegiato, è un aspetto a volte trascurato nella formazione dello psicoterapeuta, relativo all’uso degli strumenti di lettura (clinica) del sociale, che si configura come la capacità di lettura sociale del ruolo e delle dinamiche della clinica. 

    All’interno di tale dispositivo formativo, il formatore s’inserisce nella dinamica tra inconscio individuale e inconscio collettivo, indagando in quali modi si possano tenere insieme le zone d’ombra che abitano i luoghi del sociale e le stanze della terapia.

    Avendo, quindi, come tema generale il rapporto psiche/cultura/società, il workshop è da intendersi come un dispositivo di laboratorio che crea la possibilità di cogliere le connessioni e le articolazioni tra tre campi: quello della psiche (mondo interno, in parte inconscio, nella sua fondazione culturale-storica), il campo sociale e, infine, il campo dinamico del qui e ora del workshop. 

ENTRA NELLA PAGINA DEL WORKSHOP


Category: Senza categoria