Cosa dicono i nostri soci

“Il mio interesse è connesso alla possibilità di conoscere i gruppi integrando i saperi:  non parlo solo di tecniche differenti, come il socialdreming, ma di discipline differenti, come la neuropsicoanalisi”.

(Bianca Gallo. Presidente Acanto)

“Sono del parere che la psicoterapia di gruppo è uno strumento potente che necessita competenza e passione da parte di chi ha la responsabilità di condurre e osservarne le dinamiche”

(Nadia Fina, Presidente A.P.G.)

“Ci tengo a valorizzare in Coirag l’attenzione per l’analisi istituzionale. Oggi il lavoro nelle istituzioni, nelle carceri, nei reparti psichiatrici, ecc… necessita di una cura specifica e di un pensiero etico attento “.

(Cristiana Novero, Presidente Apragi)

“Crediamo che l’attivazione dei ruoli interni, l’immagine e la dimensione onirica siano strumenti indispensabili per la strutturazione di nuovi modelli relazionali e per il processo individuativo della persona".

(Rosalena Cioli. Presidente Apragip)

“Le Associazioni confederate a Coirag hanno una matrice di pensiero psicoanalitica; ritengo fondamentale la potenzialità istituzionale di convergere in gruppi di lavoro operativi”.

(Nicoletta Livelli, Presidente Ariele Psicoterapia)

“Io credo che non possiamo esimerci dall’avere una mentalità gruppale quando lavoriamo non solo con i nostri pazienti, ma anche con l’istituzione e le organizzazioni terapeutiche”.

(Alessandra Silvestro, Presidente As.Ve.Gra.)

"Penso ci sia una cosa molto importante da tenere presente quando operiamo con i gruppi e con la psicoanalisi.  Ovvero che gruppoanalisi modifica il funzionamento cerebrale.  Come la psicoanalisi".

(Gina Cadeddu.  Presidente "Il Cerchio")

"Oggi uno Psicoterapeuta deve sapersi muovere su campi multi-personali perché Famiglia, Scuola, Servizi Socio-Sanitari sono Istituzioni connesse in una rete di relazioni sempre più complesse"

(Stefano Alba. Presidente del Lab. di Gruppoanalisi)

"Attraverso lo Psicodramma analitico il terapeuta entra in contatto con il mondo del simbolico e delle rappresentazioni del mondo interno del paziente.  Tutto questo si realizza giocando".

(Paola Cecchetti.  Presidente S.I.Ps.A.)

Soci della Coirag