Il Prof. Beneduce a Roma per parlare dell'etnopsichiatria decoloniale dinamica e critica.

Il Prof. Beneduce a Roma per parlare dell'etnopsichiatria decoloniale dinamica e critica.

Perché un seminario sull’etnopsichiatria e la migrazione? L’etnopsichiatria della migrazione deve confrontarsi oggi con l’orizzonte cupo e contradditorio delle vicende traumatiche dei richiedenti asilo, vittime di violenze e di tortura, così come con l’incertezza diffusa che pesa sulla loro condizione e blocca la domanda di aiuto dentro i labirinti della violenza istituzionale, della burocrazia, del razzismo sociale o di stato. La riflessione clinica, gli esempi e le considerazioni epistemologiche discussi articoleranno questi poli, nella prospettiva di un’etnopsichiatria decoloniale, dinamica e critica.

Scarica la locandina dell’evento.