Cos' è il progetto #farawaysoclose

Cos' è il progetto  #farawaysoclose

Il pensiero di un gruppo alimenta i legami sociali e professionali. La COIRAG e la sua Scuola di Specializzazione sono impegnate a vari livelli, in questa fase di emergenza e sospensione, per costruire connessioni funzionali alla clinica, alla formazione e alla continuità della progettualità associativa

Con questo spirito pubblichiamo contributi nati spontaneamente dagli allievi della nostra Scuola. Sono spunti di riflessione su some trasformare l’isolamento di questo momento epocale in qualcosa di creativo (dove per creativo non si intende l’atto artistico, ma quello generativo come ci insegna Winnicott). Ci paiono testimonianze anche rappresentative del nostro campo professionale in questo momento attraversato dall’esigenza comune di esplorare nuove pratiche e ad apprendere dall’esperienza.

#farawaysoclose è il messaggio che arriva dai nostri colleghi in formazione per descrivere e dare un senso a quanto sta accadendo, per sentirsi gruppo nonostante le limitazioni alle interazioni dirette, per continuare a pensare insieme

#farawaysoclose si segue su questa pagina Facebook.

Hanno partecipato:

Francesca Datti – Atonement

Emma Lo Cascio – Si sta come d’autunno…

Ilaria Mangino – Quello che resta

Walter di Mauro – Credo negli esseri umani

Valentina Pasquarelli – Che fine ha fatto il sogno?

Daria Rostirolla – Lezione ai tempi del corona virus

Marta Vimborsati – #farawaysoclose

Dionisia Bisceglie –Prendi ciò serve, lascia il resto

Eirka Carbone – La giusta distanza?

Maria Rosa Cerenzia – Paura dell’intangibile

Daniela Cherstic – Ogni vita è collegata