Open Day per Specializzarsi in Psicoterapia psicoanalitica

Open Day per Specializzarsi in Psicoterapia psicoanalitica

Gli Open Day della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica della C.O.I.R.A.G. costituiscono un’occasione non solo per comprendere meglio l’offerta formativa della Scuola, ma anche per poter approfondire alcuni temi clinici specifici.

Il modello teorico della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica della C.O.I.R.A.G. si colloca nell’ambito della psicoterapia psicoanalitica e si dispiega in alcune aree caratterizzanti: l’attenzione alla psicopatologia, all’età evolutiva, alla psicoterapia psicoanalitica individuale e gruppale, all’Analisi Istituzionale e alla Clinica Istituzionale.

L’8 ottobre 2020 la Sede di Padova propone un momento di scambio e riflessione sui presupposti teorici e i risvolti clinici che caratterizzano la psicoterapia di gruppo, evidenziando la centralità di quelle competenze che consentono di declinare tali presupposti nei vari ambiti, pubblici e privati.

Il prof. Ivan Ambrosiano, psicologo, psicoterapeuta, gruppoanalista, docente di Gruppoanalisi, fornirà alcune coordinate teorico-tecniche sul tema della serata; il dott. Francesco Rizzo, psicologo e psicoterapeuta diplomato C.O.I.R.A.G. porterà la sua esperienza di conduzione di un gruppo di psicoterapia in istituzione. Coordinerà la serata la dott.ssa M. Cristina Gatto Rotondo, psicologa e psicoterapeuta, coordinatrice del terzo anno della Scuola e membro del Consiglio Direttivo di Sede.

La psicoterapia di gruppo è considerata la tecnica elettiva per le persone che, oltre al superamento degli aspetti sintomatici, si pongono l’obiettivo di comprendere meglio le proprie modalità relazionali e migliorare le relazioni con gli altri, di raggiungere una maturazione personale e una maggiore libertà di pensiero e di comportamento.

Nelle istituzioni socio-sanitarie è particolarmente accreditata per i disturbi dell’area border e con pazienti con scarse capacità di mentalizzazione o con aspetti psicopatologici comuni.

Anche la ricerca sulle psicoterapie ha verificato l’efficacia del setting gruppale, proprio in virtù dell’attivazione di meccanismi e fattori terapeutici specifici.

Il gruppo terapeutico, per risultare efficace, deve essere condotto da uno psicoterapeuta che abbia acquisito teorie e tecniche specifiche, la cui portata non si limita alla conduzione in senso stretto, ma fornisce una visione ampia dei processi interpersonali e gruppali, essenziali per saper pensare e agire in qualsiasi contesto; tali competenze riguardano infatti non solo i setting gruppali di cura, ma anche quelli individuali, così come la capacità di lavorare in connessione con équipe di lavoro multiprofessionali, di strutturare progettualità nel campo sociale e così via; tutto questo può avvenire con l’acquisizione di un pensiero complesso analiticamente orientato.

Per approfondire l’open day di Padova clicca qui