Interventi clinici nella pluralità dei contesti di cura.

OBIETTIVI:

 

  • Conoscere in maniera approfondita l’elaborazione teorico/metodologica della psicoterapia psicoanalitica e dell’analisi di gruppo.
  • Conoscere in maniera approfondita i principi che governano il ragionamento clinico e la costruzione e gestione dei progetti terapeutici in Gruppoanalisi, Analisi di Gruppo, Psicodramma e Analisi Istituzionale.
  • Saper assumere in prima persona la responsabilità etica, deontologica e giuridica di progetti terapeutici individuali, di gruppo e multi-personali coerenti con il modello formativo espresso nella Scuola nella pluralità dei contesti di cura.
  • Sapersi collocare attivamente e responsabilmente in equipe multi-professionali sviluppando una capacità di visioning plurale della situazione clinica e sapendo proporre in maniera fondata le proprie argomentazioni cliniche, diagnostiche e progettuali.
  • Saper utilizzare la clinica e la teoria in un processo di rimando circolare teso all’approfondimento continuo, alla decostruzione sistematica di stereotipie di  modalità di lettura del materiale clinico e all’interiorizzazione critica ed eticamente consapevole di concetti e competenze procedurali.
  • La tesi di specializzazione, prevista alla conclusione del percorso formativo, dovrà essere espressione articolata e scientificamente fondata delle competenze descritte.
  • Essere capaci di apprendere dal paziente e dalla riflessione critica e continua sulla propria pratica clinica.
  • Coltivare l’aspirazione a sviluppare uno stile professionale soggettivo sapendo approfondire, integrare e rielaborare in maniera originale e critica gli apporti dei saperi analitici, umanistici e sociali utili nel proprio lavoro terapeutico.
  • Cogliere in maniera più lucida il desiderio personale che sostiene il proprio agire terapeutico sapendolo mettere in tensione con la dimensione ed il mandato sociale della professione.
  • Disporsi a coltivare, nel tempo della vita professionale, una formazione continua in percorsi di scambio aperto e plurale.
  • Gruppoanalisi/analisi di gruppo.  Interventi clinici individuali e gruppali.
  • Psicodramma analitico.  Interventi clinici individuali e gruppali.
  • Analisi istituzionale.  Interventi clinici individuali e gruppali.
  • Teorie e metodi dell'osservazione nei gruppi.
  • Discussione casi -in ambito pubblico, privato e privato sociale.
  • Gruppo di tutoring.
  • Osservazione nei gruppi.

Cosa dicono i coordinatori del 4° anno

Maria Teresa Gargano:  “Il quarto anno di formazione rappresenta una fase in cui da un lato si consolidano concetti e competenze procedurali, dall’altro si avviano nuove progettualità professionali, maturando un dialogo aperto tra le dimensioni:  individuale, gruppale e istituzionale, che caratterizzano la pratica clinica e psicoterapeutica”.

Maria Teresa Aceti:  "Credo che la Scuola abbia anche una missione sociale che è quella di contribuire a formare psicoterapeuti che sappiano lavorare con il cuore, con la testa e con i gruppi".

Maria Teresa Lerda:  “Diplomare colleghi pronti a entrare in una comunità di psicoterapeuti analiticamente orientati e connessi a reti associative gruppali:  ecco quello che ci proponiamo di formare nella nostra Scuola”.

Giuseppe Biagi:  “Fiducia e speranza verso il futuro:  queste credo siano le coordinate-ponte per transitare dalla posizione di allievi a quella di psicoterapeuti.”

Ornella Galuppi:  “Ho frequentato la Scuola Coirag sia come allieva, sia come docente e dunque sono convinta che la formazione a indirizzo gruppoanalitico sia un ottimo modello che consentirà ai futuri psicoterapeuti di saper lavorare non solo nella propria stanza d’analisi con il paziente, ma anche e soprattutto in situazioni istituzionali complesse”.

Quarto Anno