La rivista della Coirag è entrata nell’elenco delle riviste scientifiche approvate dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca

La rivista della Coirag è entrata nell’elenco delle riviste scientifiche approvate dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca

Nel 2019 la nostra Rivista compirà vent’anni.  Siamo lieti e orgogliosi di aver raggiunto un significativo goal: l’Agenzia nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca ha infatti accolto “Gruppi” nell’elenco delle riviste scientifiche.  Questo non solo consentirà ai lettori di accedere a una rivista di alto livello, ma anche agli autori di poter essere presenti su una Rivista prestigiosa e di acquisire importanti upgrade da evidenziare sul proprio curriculum /o e nei concorsi/progetti in cui è fondamentale dimostrare la propria produzione scientifica.  “Gruppi” si rivolge ai clinici, ai ricercatori e ai formatori, psichiatri e psicologi, psicoterapeuti ed operatori sociali proponendo itinerari monotematici, contributi originali sottoposti a revisione tra pari in doppio cieco, informazioni su pubblicazioni ed eventi e materiali audiovisivi che costituiscano occasione di riflessione e di formazione. Le attività redazionali sono improntate in modo gruppale ed aperte alla collaborazione dei Soci Coirag e di tutti gli Allievi della Scuola. In particolare questi ultimi possono contribuirvi in prima persona partecipando all’Osservatorio, una sezione della redazione, dove sperimentare ed acquisire nuove competenze nella lettura critica e nella scrittura.  “Gruppi” oltre ad essere nell’Elenco delle Riviste Scientifiche riconosciute dall’ANVUR all’Area 14 e indicizzata su: PsycINFO Journal Coverage List, Catalogo italiano dei periodici/Acnp, Ebsco Discovery Service, Google Scholar,JournalTOCS, ProQuest Summon,Torrossa – Casalini Full Text Platform.  Ad oggi abbiamo parlato di:complessità, setting, modelli familiari, indicazioni e controindicazioni, transcultura, culture femminili, servizi, adolescenza (malessere ed emancipazione), rete e cultura gruppale, comunità, dipendenze, istituzioni, età evolutiva (aspetti visibili e invisibili), elaborazione teorica, impasse, terza età, diversità culturali, sviluppi cognitivi e attività espressive, genitorialità nelle istituzioni, conflitti, modelli di funzionamento mentale, pensiero utopico e prassi clinica, legame empatico, modelli e persone, emergenza, fiducia e fede (fattore f), valutazione e ricerca, P.C. Racamier, F. Vanni, fenomenologia psicoanalisi e gruppoanalisi, odio e violenza nelle crisi sociali, effetti della chiusura degli OPG.  Prossimamente parleremo di: nuove famiglie, gruppi al tempo del web, le potenzialità e limiti del gruppo, Il professionista della gruppalità all’epoca delle grandi migrazioni, i gruppi e le dipendenze senza sostanza, immaginari campo e funzioni nel gruppo.  Finora hanno contribuito fra gli altri:Ancona L. ; Resnik S.; Neri C.; Corbella S.; de Polo R.; Correale A.; Pagliarani L.; Ronchi E.; Pontalti C.; Fasolo F.; Klain E.; Lo Verso G.; Rouchy J. C.; Sassolas M.; Perini M.; Friedman R.; Rossi R.; Volkan V.; J.; Hopper E.; Foresti G.; Lord Alderdice J.; de Mendelssohn F.  Per conoscere le norme redazionali occorre cliccare qui.  Guarda i contributi video dell’Osservatorio della Rivista.

Ricordiamo che per accedere alla rivista e consultarla occorre aver scaricato l’applicazione Adobe Digital Edition .